È uscito il numero 52
aprile - maggio 2017

 


La rivista
tutti i numeri
ordina numero
abbonamenti
Contenuti
analisi politica
inchieste
dura lex...
percorsi storici
interviste
critica letteraria
recensioni libri
segnalazioni libri
spunti letterari
racconti
musica
cinema
arte
autori
Contenuti per tema
Europa
NO Expo
privatizzazioni
la sinistra in Italia
la nuova destra in Europa
lavoro e conflitto sociale
politica dell'immigrazione
rapporto cultura, informazione e potere
scontro politica e magistratura
osservatorio sulla mafia
economia criminale
rapporto Stato e Chiesa
politica medioriente
Il progetto Paginauno

la scuola
corsi di giornalismo d'inchiesta, scrittura
creativa e FilmMaking

Comunicazione
newsletter
la stampa
link
contatti
area riservata

 

Pagine contro la tortura

 

 

E se il mostro fosse innocente?
Controcronaca del processo
al chirurgo Brega Massone
e alla clinica Santa Rita

 

 

 

Suzanne Dracius
Rue monte au ciel
narrativa

 

Davide Steccanella
Le indomabili
saggistica

 

Liam O'Flaherty
Il cecchino
Il Bosco di Latte

 

Frank O'Connor
Ospiti della nazione
Il Bosco di Latte

 

Sabrina Campolongo
Ciò che non siamo
narrativa

 

Paul Dietschy
Storia del calcio
saggistica

 

Giuseppe Ciarallo
Le spade
non bastano mai
narrativa

 

Carmine Mezzacappa
Cinema e
terrorismo
saggistica

 

Massimo Vaggi
Gli apostoli
del ciabattino
narrativa

 

Walter G. Pozzi
Carte scoperte
narrativa

 

William McIlvanney
Il regalo
di Nessus
narrativa

 

William McIlvanney
Docherty
narrativa

 

Fulvio Capezzuoli
Nel nome
della donna
narrativa

 

Matteo Luca Andriola
La Nuova destra
in Europa
libro inchiesta

 

Davide Corbetta
La mela marcia
narrativa

 

Honoré de Balzac
Un tenebroso affare
narrativa

 

Anna Teresa Iaccheo
Alla cerca della Verità
filosofia

 

Massimo Battisaldo
Paolo Margini

Decennio rosso
narrativa

 

Massimo Vaggi
Sarajevo
novantadue
narrativa

 

Elvia Grazi
Antonio Prade
Senza ragione
narrativa

 

Giovanna Baer
Giovanna Cracco
E se il mostro
fosse innocente?
libro inchiesta

 

John Wainwright
Stato di fermo
narrativa

 

Giuseppe Ciarallo
DanteSka
satira politica

 

Walter G. Pozzi
Altri destini
narrativa

 

Davide Pinardi
Narrare
critica letteraria

 

 

 

Creative Commons License
Il contenuto di questo sito

coperto da
Licenza Creative Commons

 

 

anno III, numero 11
febbraio - marzo 2009

 

Edizioni paginauno
formato: 21 x 30 - pagg. 64
prezzo: 8,00 euro
ISSN: 1971343600011

 

 

 

 

Clicca sui titoli del sommario per leggere gli articoli caricati online, oppure puoi ordinare il numero 11 nel formato cartaceo

 

Editoriale

Il paese virtuale
L’indifferenza degli italiani di fronte ai numerosi conflitti armati, ai soldati a passeggio per le città e all’uso della forza militare contro la ‘piazza’, è la dimostrazione della scomparsa dalla società civile e dalla cultura politica di una tensione antimilitarista. Come se una cinica forma di realismo, nell’individuo alle prese con la vita quotidiana, avesse finito per mostrare il legame tra democrazia e pensiero militare alla stregua di un male minore (Giorgio Galli, pag. 14). In Italia soprattutto, dove il fascismo, sia come forza paramilitare che come logica politica/economica, non è mai venuto meno, grazie a una calibrata rimozione storica, cui contribuiscono l’istituzione dei giorni della memoria ‘a comando’ (Walter G. Pozzi, pag. 7), le produzioni di fiction televisive su papi, santi e carabinieri, e i film da Oscar alla Mediterraneo (Davide Pinardi, pag. 52). Un’industria culturale il cui ariete restano i giornali di palazzo (Angelo Bray, pag. 48) e le reti televisive — comprese quelle locali — la cui unica funzione consiste ormai nel legittimare l’operato dei governanti nel nome della salvaguardia della governabilità. Così nessuno più chiede alle istituzioni di giustificare la propria esistenza, di rendere conto del proprio operato. Che senso ha un premio Nobel per l’economia, nel momento in cui si rivela garante culturale dello sfruttamento del lavoratore e della speculazione finanziaria (Giovanna Cracco, pag. 21)? Cosa ne è della religione cattolica e della fede, nel momento in cui il Vaticano, in stretta complicità con i poteri economici e politici italiani, fa della ricchezza l’unica ragione di vita (Erika Gramaglia, pag. 44), e i suoi papi e i suoi più fedeli discepoli fanno comunella con la peggiore feccia della terra per garantirsi profitti (Nicola Loda, pag. 65)?
Per i soldi non esiste mai la pace. Vivono sempre in stato di guerra. Come diceva il protagonista di Le mani sulla città: sono come un cavallo, devono mangiare in continuazione. L’inchiesta di Giovanna Baer (pag. 30) sui fatti della Santa Rita dimostra fin dove porti questa fame perenne. Acquistare cliniche è diventato, grazie alla legge sui rimborsi, un affare milionario imbastito sulla schiena dei contribuenti, i quali, spesso, sono anche pazienti. Più o meno malati, dato che oggi, in Italia, ammalarsi non solo è un lusso, ma anche una realtà virtuale. Nonché una sporca questione di cassa.
Ci sarebbe da ridere per non piangere, se non fosse che anche la risata, sovente, risuona a favore del potere (Felice Accame, pag. 50).

A pag. 35 il racconto vincitore del concorso Controracconto 2008 avente per tema: Nero, flessibile, dislocato e omicida: identikit del lavoro italiano.

 

Sommario

Neokeynesismo
di Giovanna Cracco

EDITORIALE
Il paese virtuale

RESTITUZIONE PROSPETTICA
Il giorno della memoria per dimenticare

di Walter G. Pozzi

IL RACCONTO
Un grido nella notte

di Grazia Deledda

POLEMOS
Antimilitarismo, democrazia e pensiero militare

di Giorgio Galli e Felice Accame

Stoccolma e l'economia: Nobel per pifferai magici
di Giovanna Cracco

INTERVISTA
Fabio Treves. Talking Blues
di Giuseppe Ciarallo

INCHIESTA
Scoppiare di salute (2a parte)
di Giovanna Baer

CONCORSO CONTRORACCONTO 2008
Peppe va al lavoro

di Laura Del Lama

DURA LEX...
La vocazione finanziaria del Vaticano

di Erika Gramaglia

LE CAUCHEMAR
L'ultima crociata del paladino Magdi

di Angelo Bray

DIRE E CONDIRE
Riso, vergogna e potere

di Felice Accame

VERITÀ AL TEMPO DELLA MOVIOLA
Ingannevoli certezze

di Davide Pinardi

SOTTO I RI(F)LETTORI
Siamo uomini o pinguini?

recensione de L'isola dei pinguini, Anatole France
di Luciana Viarengo

BUONE NUOVE
Occidente-Damasco, andata e ritorno

recensione de Il traditore, Robin Yassin-Kassab
di Luciana Viarengo

IN LIBRERIA narrativa
Senzaterra,
Evelina Santangelo (G. Cracco)
Oltre Babilonia, Igiaba Scego (F. Frediani)
Uno per tutti, Gaetano Savatteri (L. Viarengo)

IN LIBRERIA saggistica
Ebraismo virtuale,
Ariel Toaff (A. Stefffenoni)
Polo nord, Fabio Abati, Igor Greganti (W. Pozzi)
Dossier P2, (G. Cracco)

LE INSOLITE NOTE
The Matthew Herbert Big Band: There's me and there's you

di Augusto Q. Bruni

PAROLE SULLA TELA
Daniele Nitti Sotres. Pensare lo spazio

di Chiara Carolei

CORIANDOLI
Quando è moda è moda

Pubblico, privato

di Antonio Steffenoni

VOCABOLARIO STORICO
Santo subito
(2a parte)
di Nicola Loda

 

Clicca sui titoli del sommario per leggere gli articoli caricati online, oppure puoi ordinare il numero 11 nel formato cartaceo

 

Torna su